Gli studenti del Montalcini svolgono la loro fiaccolata ‘simbolica’ per illuminare i diritti della Dichiarazione universale dei diritti umani

Argenta - Portomaggiore

Gli studenti del Montalcini svolgono la loro fiaccolata ‘simbolica’ per illuminare i diritti della Dichiarazione universale dei diritti umani

La classe 1 A SSS illumina la Dichiarazione universale dei diritti

“Diritti a testa alta” è un’iniziativa promossa da ActionAid, Amnesty International Italia, Caritas, EMERGENCY, Oxfam e rivolta a tutti i cittadini al fine di celebrare 

i 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti umani, che cade il 10 dicembre 2018 e indica il rispetto dei diritti di ogni essere umano e  il fondamento di un mondo libero, giusto e in pace.

Gli studenti del Montalcini, nell’ambito delle disciplina di diritto ed economia,  hanno voluto studiare i trenta articoli contenuti in tale Dichiarazione, fondata sui principi di  eguaglianza e dignità.

Oggi più che mai è urgente recuperare questi principi che sono alla base della Dichiarazione e che la retorica della paura sta cercando di smantellare.

Il 10 dicembre A partire dalle 18.30, in oltre 80 città d’Italia, anche a Ferrara, si sono svolte fiaccolate per celebrare il settantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Anche gli studenti del Montalcini hanno svolto la loro ‘fiaccolata’  simbolica all’interno delle proprie aule leggendo gli articoli di questo importantissimo Documento, ribadendo  ‘a testa alta’ i contenuti e i valori della Dichiarazione universale dei diritti umani che mai come in questo momento sono necessari per riuscire a costruire una società più giusta, basata sui principi dell’uguaglianza e della solidarietà.

Ogni studente ha acceso poi una piccola candela sul proprio banco, si é alzato in piedi ed ha letto un articolo della Dichiarazione, al fine di ricordare con la fiamma accesa che tali diritti non devono essere mai spenti, ma illuminati, conosciuti, divulgati  e condivisi da tutti i cittadini e la scuola vuole sostenerli e incoraggiarli nel fare proprio questo.

Nessun commento

Aggiungi il tuo commento